Claire Tomalin – Jane Austen. La vita

“La più perfetta biografia di Jane Austen che si possa desiderare” – Daily Telegraph –

“Una biografia all’altezza di Jane Austen” – The New York Times –

“Non riesco a immaginare una migliore biografia di Jane Austen.– Mail on Sunday –

Di lei abbiamo solo un ritratto a matita, qualche lettera, gli scritti giovanili e sei meravigliosi romanzi. Eppure, tanto è bastato a rendere Jane Austen una delle scrittrici più celebri e amate di tutti i tempi. Si è spesso detto che la sua “è stata una vita priva di eventi significativi”, ma Claire Tomalin, nella sua monumentale biografia, dimostra il contrario: ogni singolo dettaglio ha contribuito a formare la Jane scrittrice, a ispirarne personaggi e ambientazioni. Un viaggio di quasi cinquecento pagine nell’Inghilterra di fine Settecento e inizio Ottocento, tra complessi intrighi familiari che sono già materia da romanzo: Jane Austen è insieme osservatrice e protagonista incontrastata, talvolta concentrata su carta e calamaio nella sua camera tappezzata di azzurro, oppure alle prese con un ballo o una rappresentazione teatrale, in visita da amici e parenti nella campagna dell’Hampshire e del Kent, o immersa nella vita mondana di Bath e Londra. Non solo gli avvenimenti quotidiani, ma anche il suo spirito libero e sagace nel leggere il mondo ipocrita che le stava intorno: un immenso lavoro di ricerca, che ricostruisce tutto ciò che ha reso Jane Austen unica e indimenticabile.

CLAIRE TOMALIN, scrittrice e giornalista inglese, è conosciuta soprattutto per le sue monumentali e pluri-premiate biografie. Nel 1974 ha pubblicato la prima, The Life and Death of Mary Wollstonecraft, quindi, tra le altre, ricordiamo: Shelley and His World (1980); Katherine Mansfield: A Secret Life (1987); Samuel Pepys: the Unequalled Self (2002); Thomas Hardy: The Time-Torn Man (2006); Charles Dickens: A Life (2011). Curatrice della pagina culturale del New Statesman magazine e del Sunday Times, Claire Tomalin è nel consiglio d’amministrazione della National Portrait Gallery di Londra, Fellow della Royal Society of Literature e Vice-Presidente della English PEN. È considerata una delle maggiori scrittrici di non-fiction in lingua inglese e ha ricevuto un dottorato ad honorem dalle università di Cambridge, UEA, Birmingham, Open University, Greenwich, Goldsmith, Roehampton, Portsmouth e York.

TRADUZIONE DI CRISTINA COLLA E CECILIA MUTTI

ISBN 978-88-7364-757-7

PREZZO € 23,00