J. Maynard Keynes – Economia

Se gli economisti riuscissero a farsi considerare gente umile, di competenza specifica, sul piano dei dentisti, sarebbe meraviglioso.

Tratti da Essays in Persuasion, raccolta pubblicata nel 1931, questi saggi brevi di Keynes sulla crisi economica e sugli errori dovuti alle politiche restrittive appaiono oggi particolarmente illuminanti. Con un’introduzione dell’economista Gilberto Serravalli, che nel motivare la scelta tematica riporta l’attenzione all’attualità, gli scritti di Keynes riflettono la profonda convinzione che per individuare efficaci vie d’uscita occorra considerare il sistema economico nel suo complesso e che i rapporti economici non siano altra cosa rispetto alla vita sociale e ai rapporti umani.

John Maynard Keynes (1883-1946) è considerato uno dei più grandi economisti del XX secolo. Padre della cosiddetta “scuola keynesiana”, ha sostenuto la necessità dell’intervento pubblico statale nell’economia.

TRADUZIONE DI GIULIANA SPARAFUCILE
COLLANA: SAGGISTICA
ISBN 978-88-7364-695-2
PREZZO € 13,00