Edith Wharton – Una bottiglia di Perrier

Il tempo, con le sue convenzioni, non esisteva in un posto come quello. Le lancette del suo sciocco orologio narravano soltanto il trascorrere del giorno. Il susseguirsi delle costellazioni su quelle mura in rovina segnava il movimento rotatorio della terra, davanti al quale l’agitarsi affannoso dell’uomo non significava nulla. Il fatto stesso di avere fame, un naturale segnale biologico, era ridotto al minimo dalla debolezza di quella sensazione, soltanto la parvenza di un languore che avrebbe potuto essere facilmente acquietata da frutta secca e miele. La vita aveva la lieve, levigata monotonia dell’eternità.

Medford, giovane archeologo americano, accetta l’invito del suo più anziano collega, Henry Almodham, che da anni vive nel deserto in un antico edificio “a metà tra la fortezza cristiana e il palazzo arabo”. Quando arriva dopo un lungo viaggio, scopre che il suo ospite è partito per un’improvvisa quanto misteriosa spedizione, lasciando Gosling, il compassato cameriere personale, solo a capo dello stuolo di servitori arabi. Affascinato dal mistero di quel luogo isolato, Medford decide di fermarsi per aspettare il ritorno di Almodham… Ambientata in un’oasi del deserto marocchino, questa novella appare per la prima volta sul Saturday Evening Post con il titolo A Bottle of Evian e viene poi pubblicata nell’antologia di racconti Certain People, con il suo titolo definitivo, Una bottiglia di Perrier.

Edith Wharton(1862-1937) è stata la prima donna a vincere il premio Pulitzer nel 1921 per il romanzo L’età dell’innocenza. Cresciuta in una famiglia dell’alta società newyorkese, dopo la separazione dal marito si trasferisce in Francia, dove stringe amicizia con i maggiori scrittori e intellettuali del tempo, come Henry James, Sinclair Lewis, Jean Cocteau e André Gide. Grande viaggiatrice, è la prima donna a visitare il Monte Athos in Grecia, e un harem marocchino, esperienza, quest’ultima, che racconterà nel suo libro In Morocco. Con Una bottiglia di Perrier inizia a esplorare le atmosfere misteriose che caratterizzeranno Ghosts, sua celebre raccolta di racconti sui fantasmi.

TRADUZIONE DI CRISTINA COLLA

ISBN 978-88-7364- 765-2

PREZZO € 12,00