Honoré de Balzac – Un principe della bohème

Questa parola, bohème, vi dice tutto: la bohème non possiede nulla e vive di quello che ha. Questi giovani sono più grandi delle loro disgrazie: bistrattati dalla fortuna, non sono vittime del loro destino… Eclettici per eccellenza in amore, sanno mostrare la passione come una donna può volerla: si può ordinare dal loro cuore come dal menù di un ristorante.

Parte del complesso dedalo di storie che compone La Commedia umana, questa novella è stata inserita da Balzac tra le Scene della vita parigina. Protagonisti sono la bella Claudine, vecchia gloria dell’Opéra, e il suo sfuggente amante, La Palférine, principe della bohème. Con divertito cinismo Balzac segue la parabola di una passione cieca, mai corrisposta, scandita dalle acrobazie amorose di una donna testarda e indimenticabile.

Honoré de Balzac (1799-1850) è considerato uno dei maggiori scrittori dell’Ottocento francese. Suo capolavoro è la monumentale Commedia umana, che intreccia le vicende di oltre duemila personaggi. Tra romanzi, novelle e saggi classificati per ambienti sociali, luoghi o tipi umani, si mettono in scena dinamiche di un’epoca e i suoi protagonisti, ossessivamente invischiati nelle questioni materiali.

TRADUZIONE DI SILVIA LUMACA
A CURA DI CECILIA MUTTI
COLLANA: LE MATITE
ISBN 978-88-7364-584-9
PREZZO € 9,00