Lynne Kutsukake – Tradurre la parola amore

Matt aveva già visto quello sguardo un po’ confuso che diventava un’occhiata impenetrabile. La gente non sapeva bene come inquadrarlo, un Nisei con l’uniforme americana, un Nisei, comunque fosse vestito. Come fai a essere giapponese e americano allo stesso tempo? Se sei americano, com’è che hai la faccia da giapponese? E se sei giapponese, perché non parli come noi? Insomma, davanti a te c’era sempre un ostacolo, un’altra barriera che ti impediva di essere accettato. Ovviamente, la situazione non era brutta come a casa, in America. Qui nessuno gli diceva: “Non serviamo i musi gialli”, né gli tirava sassi contro la finestra di casa. Ma era comunque complicato. Insieme all’invidia c’era anche il sospetto. Chi eri davvero? Da che parte stavi?

Tokyo, 1947. Durante l’occupazione americana, i giapponesi vengono incoraggiati a mettersi in contatto con il generale MacArthur: “Se avete un problema, scriveteci; così funziona la democrazia”. Arrivano oltre 500.000 lettere con ogni genere di richiesta, insieme a esternazioni di rabbia, gratitudine, protesta, persino adorazione. Anche la dodicenne Fumi Tanaka ha un problema: sua sorella Sumiko è scomparsa (sarà forse un pericolo? O è fuggita con un soldato americano?). Decisa a ritrovarla, Fumi chiede aiuto alla nuova compagna di classe Aya, appena rimpatriata dal Canada. Insieme, scrivono una lettera e la consegnano a “Matt” Matsumoto, un soldato nippo-americano che ha l’ingrato compito di tradurre la posta personale indirizzata a MacArthur da ogni angolo del paese… In una città-labirinto martoriata dalla guerra, da migliaia di lutti, dalla disperazione della miseria e dalla sconfitta, tutti cercano un nuovo inizio per ricostruire la propria identità e ricominciare a vivere.

Lynne Kutsukake è nata in Canada da una famiglia giapponese di seconda generazione. Ha lavorato per diversi anni presso la biblioteca dell’Università di Toronto in qualità di esperta in materiali giapponesi. The Translation of Love, salutato con grande favore dalla critica, è il suo primo romanzo, già vincitore del Canada-Japan Literary Award 2016 e del Kobo Emerging Writer Prize 2017.

TRADUZIONE DI FRANCESCA COSI E ALESSANDRA REPOSSI

ISBN 978-88-7364-726-3

PREZZO € 19