Marcial Gala – Verde limone

Sono circa le sei del pomeriggio e il parco inizia a riempirsi di vecchi, innamorati e bambini che corrono spaventando i piccioni – quei pochi sopravvissuti nei parchi cubani. Ogni tanto arrivano pullman carichi di turisti frettolosi, turisti che guardano tutto con ansia, in cerca di qualcosa che non riescono a trovare, perché Cienfuegos è solo una città di passaggio. “Posso chiederti una cosa?” Lui mi guarda con i suoi grandi occhi marroni e fa segno di sì con la testa. “L’hai mai picchiata?” Non mi risponde. In lontananza si sente qualcuno cantare. Non è una cosa strana, in questo paese c’è sempre qualcuno che canta…

Ambientato in pieno período especial, il primo romanzo di una trilogia corale che racconta la vita di una cittadina di provincia durante uno dei peggiori capitoli della storia cubana, quando il bisogno di sopravvivere rendeva tutti inumani, quasi fantasmi. Ecco dunque Ricardo, un pittore spiantato, e Kirenia, che ancora ragazzina s’innamora di Harris Sanzo, geniale saxofonista alcolizzato molto più vecchio di lei: due uomini, una giovane donna e la morte volteggiano come fantasmi per le vie di Cienfuegos, cercando conforto in un mix letale di alcol, sesso e droghe; sullo sfondo, una Cuba poverissima e spietata raccontata a ritmo di jazz.

Marcial Gala è nato nel 1965 in un minuscolo appartamento dell’Avana vecchia, ma è cresciuto a Cienfuegos, dove ha studiato architettura. Romanziere e saggista, ha vinto numerosi premi ed è membro dell’ UNEAC. Oggi vive tra Buenos Aires e Cuba. Della trilogia di romanzi dedicati alla sua città dice: “ho trasformato una tranquilla cittadina di provincia, in cui non succede mai niente, nella capitale, dove tutto si muove. Con le sue ciminiere cresciute intorno alle case coloniali color pastello, Cienfuegos è davvero lo scenario perfetto: un connubio bizzarro e suggestivo, in cui è facile immaginarsi storie in bilico tra il sogno e la realtà.”

TRADUZIONE DI PIER LUIGI “PEDRO” MORI
ISBN 978-88-7364-720-1
PREZZO € 17,00