Ring Lardner – Armonia

Il suo vero nome era Frank S. Farrell, e immagino che la S stesse per “Scusate”. Perché non faceva mai una mossa, giusta o sbagliata, fuori o dentro il campo, senza poi accampare scuse. Alibi Ike era il nome che Carey gli aveva affibbiato il primo giorno che si era presentato al campo. Ovviamente noi eliminammo l’alibi per paura che lui potesse sentirci e mollare un pugno a qualcuno. Ma in sua presenza lo chiamavamo Ike, e l’altra parola era sottintesa da tutti i membri della squadra tranne che da lui.

Ring Lardner veniva dal giornalismo ed era un grande cronista sportivo. Non ha mai scritto romanzi e ha continuato per tutta la vita a definirsi un newspaper man prestato alla letteratura quasi per sbaglio. Ma sapeva scrivere racconti meglio di chiunque altro, e queste tre storie di baseball lo dimostrano: in Armonia un giornalista indaga sullo scouting di una giovane promessa; Alibi Ike racconta di un giocatore col vizio di accampare scuse e Ferro di cavallo è la storia di una rivalità segnata dai troppi colpi di fortuna.

Ring Lardner (1885-1933) è stato un brillante autore di racconti. Al giovane Holden, che non amava quasi nulla, piaceva moltissimo. E godeva anche dell’ammirazione di Virginia Woolf, Ernest Hemingway, Dorothy Parker. Amico intimo di Francis Scott Fitzgerald, ha per certi aspetti ispirato il tragico personaggio di Abe North in Tenera è la notte. Anche se non ha mai pubblicato un vero romanzo, viene comunque considerato uno dei migliori scrittori americani di tutti i tempi.

TRADUZIONE DI ALESSANDRA REPOSSI E FRANCESCA COSI
COLLANA: LE MATITE
ISBN 978-88-7364-577-1
PREZZO € 10,00